Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
15 ottobre 2009 4 15 /10 /ottobre /2009 22:33

 

Charles Baudelaire

T’amo come l’immagine

(da “Spleen e Ideale” de “I fiori del male”)

 

 

Je t’adore à l’ègal de la voûte nocturne

T’amo come l’immagine della volta notturna,

o vaso di tristezza, o grande taciturna;

e più quando elusiva mi sfuggi, seducente

gemma delle mie notti, e ironicamente

leghe su leghe accumuli, distanze su distanze,

e rubi alle mie braccia le azzurre lontananze.

 

Io m’avanzo a combattere, all’assalto mi inerpico,

come sopra un cadavere uno stuolo di vermi:

o implacabile, cruda belva, più bella ancora

nel gelo che t’impetra e il cuore m’innamora.

 

 

 

  

Condividi post

Repost 0
Published by Michele
scrivi un commento

commenti

Presentazione

Profilo

  • Michele

Testo Libero

Per alcuni dei testi inseriti in questo Blog non è stato possibile indicare fonti ed autori e, soprattutto, appurare se essi siano di pubblico dominio o meno.
Pertanto, se troverete testi privi delle necessarie autorizzazioni, contattatemi e verranno immediatamente rimossi o aggiornati con le informazioni omesse.

Pagine

Link